Bolletta

Bolletta


Guida alla bolletta Passa alla bolletta online

 

 Le modalità di fatturazione 

Ai clienti che hanno scelto Gruppo Hera per l'erogazione di più di un servizio, l'azienda è in grado di inviare la Bolletta multiservizi, che riunisce le fatture per tutti i servizi erogati: Gas, Energia elettrica, Acqua e altri servizi se localmente forniti da Hera. In un unico documento è possibile così avere tutte le informazioni dettagliate su lettura dei contatori, consumi, prezzi e somme dovute.

La Bolletta multiservizi consente di effettuare un unico pagamento per tutti i servizi forniti e, per tutti coloro che non hanno scelto il pagamento tramite RID bancario, in fondo alla bolletta è presente un unico bollettino postale prestampato da utilizzare per il pagamento.

La periodicità di fatturazione della Bolletta multiservizi coincide con quella del servizio con la fatturazione più frequente. Nel caso bolletta mono servizio, la periodicità di fatturazione varia in base al servizio fatturato, come indicato di seguito.
Se il gas è l'unico servizio fatturato, la periodicità di fatturazione dipende dai consumi:

  • 6 bollette all'anno, con cadenza bimestrale, per consumi fino a 3.000 smc/anno
  • 12 bollette all'anno a cadenza mensile per consumi superiori a 3000 smc/anno.
  • Se l'energia elettrica è l'unico servizio fatturato, la periodicità di fatturazione dipende dalla potenza contrattuale impegnata:
  • 6 bollette all'anno, con cadenza bimestrale, per i clienti con potenza contrattuale impegnata fino a 16,5 kW
  • 12 bollette all'anno, con cadenza mensile, per i clienti con potenza contrattuale impegnata superiore a 16,5 kW.

Per i clienti con addebito automatico dei pagamenti e invio elettronico della bolletta è possibile richiedere la fatturazione mensile a prescindere dai volumi di gas o energia elettrica consumati.

Calcolo dei consumi gas

La fatturazione avviene sulla base della lettura del contatore effettuata da Hera o sulla base dell'autolettura realizzata dal cliente. Nel periodo che intercorre tra una lettura e quella successiva la fatturazione può basarsi sui consumi presunti, cioè sui consumi storici del cliente.  Nel caso in cui il contatore sia interno e il cliente assente al momento del passaggio del letturista, il distributore segnala di aver effettuato il tentativo di lettura tramite una cartolina con le istruzioni per fare l’autolettura.
Le società di distribuzione del gas provvedono al tentativo di lettura dei contatori con frequenza minima che varia a seconda dei consumi:

  • Una volta all’anno per i contatori con consumi fino a 500 Smc/anno

  • Due volte all'anno per i contatori con consumi da 501 a 1.500 Smc/anno

  • Tre volte all'anno per i contatori con consumi da 1.501 a 5.000 Smc/anno

  • Una volta al mese per i clienti con consumi superiori a 5.000 Smc/anno.

Se il cliente dovesse ritenere che le stime non rispecchiano la media dei propri consumi può chiamare il Servizio Clienti (numero verde 800 991 111).
Eventuali variazioni tariffarie vengono applicate solo ai consumi effettuati a partire dal giorno in cui entrano in vigore, considerando convenzionalmente costante il consumo giornaliero del periodo compreso tra una lettura e quella successiva.

Conguagli e compensazioni

Quando i calcoli della bolletta del gas sono stati fatti su stime di consumo che non corrispondono ai consumi effettivi si deve fare un conguaglio.

Dopo una lettura effettiva del contatore, se il cliente ha pagato meno di quanto ha consumato trova la differenza da pagare nella bolletta che riceve dopo la lettura. Se il cliente, che non ha attivato la domiciliazione, ha pagato più di quello che ha consumato:

  • se non ha debiti con Hera riceve un assegno con l'importo da incassare. Se l'importo è inferiore a 15 euro viene sottratto dalla bolletta successiva o, in alternativa, il cliente può scegliere di ricevere l’importo sul suo conto corrente fornendo il proprio IBAN, entro 20 giorni dalla data di emissione della bolletta;
  • se ha debiti con Hera viene fatta una compensazione tra debiti e crediti. In questo caso, se il totale dopo la compensazione è comunque a credito per il cliente, gli viene inviato un assegno; se il totale è a debito per il cliente, dovrà provvedere al pagamento del debito residuo .

Maggiori dettagli sulla fatturazione 

Ai clienti che hanno scelto Gruppo Hera per l'erogazione di più di un servizio, l'azienda è in grado di inviare la Bolletta multiservizi, che riunisce le fatture per tutti i servizi erogati: Gas, Energia elettrica, Acqua e altri servizi se localmente forniti da Hera. In un unico documento è possibile così avere tutte le informazioni dettagliate su lettura dei contatori, consumi, prezzi e somme dovute. La periodicità coincide con quella del servizio con la fatturazione più frequente.
Nel caso in cui l'unico servizio erogato da Hera sia invece il Gas, la periodicità di fatturazione dipende dai consumi:

  • 6 bollette all'anno, con cadenza bimestrale, per consumi fino a 3.000 smc./anno;
  • 12 bollette all'anno a cadenza mensile per consumi superiori a 3.000 smc./anno.

Prima di emettere una bolletta, il sistema di fatturazione esegue un controllo sulle fatture precedenti.
Il saldo della posizione contabile, per i clienti che non abbiano domiciliazione bancaria o postale, avviene al di fuori della bolletta con una Lettera di compensazione:

  1. nel caso in cui il cliente abbia ricevuto una bolletta di importo “sottosoglia” (per sottosoglia si intende quando il totale in copertina delle fatture, a credito o a debito, non raggiunge i 15€ di importo). In questo caso, il cliente riceve una prima bolletta per la quale non dovrà pagare o riscuotere alcun importo. La bolletta successiva, indipendentemente dall’importo, tiene in sospeso il pagamento e rimanda (messaggio nel foglio di riepilogo, subito sotto l’importo dovuto) ad una successiva lettera di compensazione inviata separatamente (che arriva al massimo dopo una settimana dalla bolletta) nella quale verrà indicato il saldo complessivo (con una nuova scadenza di pagamento). In caso di saldo a debito, la lettera conterrà il bollettino per il pagamento; in caso di saldo a credito, conterrà un assegno bancario a favore del cliente.    
  2. nel caso in cui il cliente abbia ricevuto una bolletta a credito e una successiva a debito. In questo caso, il cliente ha ricevuto una bolletta a credito che non conterrà nessun documento per l’incasso. La bolletta successiva, indipendentemente dall’importo, tiene in sospeso il pagamento e rimanda (messaggio nel foglio di riepilogo, subito sotto l’importo dovuto) ad una successiva lettera di compensazione inviata separatamente (che arriva al massimo dopo una settimana dalla bolletta) nella quale verrà indicato il saldo complessivo. In caso di saldo a debito, la lettera conterrà il bollettino per il pagamento; in caso di saldo a credito, conterrà un assegno bancario a favore del cliente.